DESIGNERS

LUIGI BANDINI BUTI

(Milano 1930)
designer_profilo_luigibandinibuti

BIOGRAFIA

Luigi Bandini Buti, è architetto ed ergonomo europeo (Eur.Erg.). Da oltre trent’anni si occupa di interventi di ergonomia applicata ad ambienti, sistemi e prodotti. E’ Presidente della Società di Ergonomia Applicata (SEA), è stato Presidente della Società Italiana di Ergonomia (SIE) e dell’ADI (Associazione per il Disegno Industriale), è membro del Comitato Direttivo dell’istituto Design for All Italia e vice presidente della Commissione Ergonomia dell’UNI (Ente Italiano per l’Unificazione). Svolge docenza in Italia ed all’estero. Ha scritto libri sul progetto ergonomico e numerosi articoli.

 

Laureato in architettura al Politecnico di Milano nel 1955, per sei anni ha collaborato con i più importanti architetti di Milano (Ignazio Gardella, Marco Zanuso, Franco Albini) coi quali ha mantenuto costanti rapporti personali e di collaborazione. Negli anni ’60 ha svolto attività professionale autonoma nel campo della progettazione architettonica e di interni ed attività accademica alle facoltà di Architettura di Venezia e di Milano.

 

Nel 1970 fonda, col prof. Cajo Plinio Odescalchi, la Società di Ergonomia Applicata (SEA) specializzata nella ricerca e nella progettazione ergonomica dell’ambiente di lavoro e di vita e nel disegno industriale ergonomico. Più specificamente si occupa di progettazione architettonica di ambienti ed edifici per il lavoro organizzato e di design di attrezzature e di beni durevoli e di consumo.
Partecipa a seminari e tavole Rotonde in Italia e all’Estero ed effettua attività di docenza in Ergonomia in Italia e all’estero.

 

Ha svolto attività professionale per importanti aziende, come Fiat Auto, Kartell, Whirlpool Italia, Zanussi, 3M Italia.Per l’attività professionale riceve numerosi riconoscimenti prestigiosi fra cui la selezione nel 1979 e il premio nel 1981 “Compasso d’Oro ADI”, il premio dell’American Istitute of Architets di San Diego (California).

 

È stato membro del Comitato di Direzione della rivista “Ergonomia” e membro della giuria del Premio SMAU 2004.
Attualmente é presidente della SEA (Società di Ergonomia Applicata) e membro del Comitato Direttivo dell’Istituto Design for All Italia.
Nel 1996 é stato fra i primi italiani ad essere accreditato Ergonomo Europeo dal CREE (Center for Registration of European Ergonomists).