DESIGNERS

PIERO LISSONI

/
designer_profilo_pierolissoni

BIOGRAFIA

Nel 1986, l’architetto, designer e art director Piero Lissoni, con Nicoletta Canesi, fonda Lissoni Associati, una realtà multidisciplinare che sviluppa progetti d’architettura, d’interni e di design, con sede a Milano. Dieci anni più tardi nel 1996 nasce Graph.x, lo studio di comunicazione visiva, specializzato nell’immagine coordinata e web design. Nel 2013 viene creata Lissoni Architettura, grazie al numero crescente di progetti d’architettura a livello internazionale, seguita nel 2015 da Lissoni Inc., con sede a New York, per la progettazione di interni negli Stati Uniti, Canada, Centro e Sud America. Lissoni Inc. lavora in collaborazione con architetti locali per tutti i progetti in USA. Oggi il gruppo Lissoni, con il suo team multinazionale di circa 80 persone, abbraccia tutte le aree che comprendono architettura, grafica, corporate identity, interior e product design. La molteplicità dei progetti include alberghi e resort cinque stelle, spazi commerciali, complessi residenziali e ville, barche, arredamento e illuminazione.

 

Piero Lissoni è direttore artistico di Alpi, Boffi, De Padova, Lema, Living Divani, Lualdi e Porro; disegna inoltre prodotti e stand fieristici per i marchi citati e per altre compagnie tra cui Alessi, B&B Italia, Cappellini, Cassina, Cotto, Fantini, Flos, Glas Italia, Golran, Illy, Kartell, Kerakoll, Knoll International, Salvatori, Sanlorenzo, Tecno, Viccarbe.
Graph.x è responsabile dell’immagine coordinata attraverso la realizzazione di cataloghi e campagne pubblicitarie, siti web e packaging, per la maggior parte di queste aziende di design. Dal 2007 lo studio segue il coordinamento visivo per la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica organizzata dalla Biennale di Venezia.

 

I progetti in corso comprendono The Oberoi Al Zorah Resort ad Ajman (Emirati Arabi) una proprietà di lusso affacciata sul mare che include un hotel, ville private, ristoranti, la spa, piscine e spiaggia privata; la realizzazione della facciata e l’architettura d’interni delle aree pubbliche e stanze di due torri per Swire Hotel, una adibita a hotel e l’altra a residence, nel distretto di Jing’an a Shanghai; lo sviluppo del nuovo brand di business hotel Shilla Stay Hotels per il gruppo Samsung (11 alberghi in Seoul e diverse località in Sud Corea, 9 già aperti e 2 da completare); l’interior design del resort cinque stelle in Croazia, Hotel Park, costruito di fronte al porto e alla città vecchia di Rovigno; The Ritz-Carlton Residences Miami Beach di Lionheart Capital è la riqualificazione di un ex-ospedale in esclusivo complesso residenziale, con appartamenti e ville affacciate sull’acqua; Casa Fantini, un hotel di charme con 11 stanze e spa, sulla riva del Lago d’Orta; l’architettura d’interni di una lussuosa townhouse a Chelsea, New York; ville private a Amsterdam, Ginevra e Tel Aviv.

 

Lissoni ha inaugurato di recente il Roomers Hotel Baden Baden, con 130 camere e spa in Germania; ha completato la ristrutturazione dello storico David Citadel Hotel con 384 camere nella Città Vecchia a Gerusalemme; ha completato i nuovi flagship store di De Padova e Fantini a Milano, di Lema a Londra, lo showroom Alpi a Milano, il Kerakoll Design Lab a Sassuolo. Questi lavori seguono i numerosi showroom internazionali per Boffi, Cassina, Living Divani e Porro.
La sensibilità di Piero Lissoni e il suo amore per il cibo e il design di cucine hanno portato lo studio a disegnare il ristorante D’O per il celebre chef Davide Oldani a San Pietro all’Olmo (2016) e il ristorante Filippo La Mantia Oste e Cuoco (2015) per lo chef siciliano, a Milano.
In ambito culturale, l’interesse di Lissoni per il mondo dell’arte l’ha condotto a disegnare
la retrospettiva del fotografo Giovanni Gastel, curata da Germano Celant, a Palazzo della
Ragione (2016),la stanza per esibizioni temporanee del Museo Bagatti Valsecchi, inaugurata con
“Il trittico di Antonello da Messina” (2015) e l’allestimento della mostra del pittore rinascimentale “Bernardino Luini e i suoi Figli” a Palazzo Reale (2014) a Milano.

 

Le realizzazioni di architettura comprendono il Grand Hotel Billia a Saint Vincent (Aosta) con gli adiacenti Parc Hotel Billia, la spa L’Eve, il Casino de la Vallée e il Centro Congressi (2013-2014); la ristrutturazione del Mare Pineta (2011-2013) hotel e beauty farm a Milano Marittima, il primo Grand Hotel della costa inaugurato nel 1927; il Conservatorium Hotel di Amsterdam, un ex- conservatorio convertito in hotel di lusso (2011-2012); l’Hotel Bellariva, una dimora storica sul Lago di Garda trasformata in hotel di charme (2010); le suite presidenziali del Pierre Hotel a New York (2010) e del Taj Mahal Palace Hotel a Mumbai (2010); il Mamilla Hotel con 210 camere e suite nella Città Vecchia a Gerusalemme (2009); la ristrutturazione del Teatro Nazionale di Milano (2009); il Benetton Flagship Store di 8 piani a Kadıköy, Istanbul (2009); il restauro e l’interior design dell’Hotel Monaco & Grand Canal di Venezia (2002-2004). Lissoni ha completato le sedi di Matteograssi (2011), Glas Italia (2010) e Living Divani (2007), tutte nei dintorni di Milano; in collaborazione con il cantiere Mondo Marine ha realizzato lo yacht Tribù da 50m (2007) e, con Brenta Yacht Design, gli interni della barca a vela Ghost da 36m (2005). Le incursioni nel campo della moda includono la collaborazione con i marchi italiani Benetton, Gallo, Santandrea e Serapian e dello stilista newyorchese Elie Tahari.

 

Il lavoro di Piero Lissoni di architettura e design è riconosciuto nel mondo, ricevendo numerosi premi internazionali, tra cui i Good Design Award, Red Dot Award, Compasso d’Oro ADI, Elle Décor International Design Award, Wallpaper Design Award. Lissoni è professore ospite e membro dell’Advisory Board del Politecnico di Milano, insignìto dell’Interior Design Hall of Fame a New York e nominato Socio Onorario di Altagamma International Council.

DISEGNA PER BONACINA