DESIGNERS

ROBERTO SAMBONET

(Vercelli, 2 gennaio 1924 – Milano, 28 novembre 1995)
designer_profilo_robertosambonet

BIOGRAFIA

è stato un designer, architetto e pittore italiano. Ha frequentato la Facoltà di Architettura di Milano, dedicandosi poi alla pittura. Dal 1948 al 1953 è in Brasile, a San Paolo, dove insegna al Masp (Museu de Arte de Sao Paulo) diretto da Pietro Maria Bardi, progetta esposizioni e disegna tessuti. Nel 1953 rientra in Italia, apre uno studio a Milano e decide di dedicarsi soprattutto al design e alla pittura. Nel 1953 collabora con l’architetto finlandese Alvar Aalto, la cui amicizia sarà un forte stimolo per il suo lavoro, e inizia a progettare oggetti in acciaio per la Sambonet. Il più noto tra gli oggetti progettati sarà la Pesciera che, nel 1970, gli permetterà di vincere uno dei suoi quattro Compassi d’oro. Nel 1957 partecipa alla XI Triennale di Milano.

 

Dal 1957 al 1960 è art director della rivista Zodiac. Negli anni Sessanta è consulente per la Rinascente e in questa veste si occuperà di vetrine e di comunicazione, ma sceglierà anche il repertorio merceologico del magazzino, con frequenti viaggi in Oriente e Sudamerica. Come designer collabora con alcune aziende leader quali Baccarat (cristalli) Archimede Seguso (vetreria di Murano), Tiffany (gioielli), Richard Ginori (porcellane).

 

Nel 1974, insieme a Bruno Munari, Bob Noorda e Pino Tovaglia, progetta il marchio della Regione Lombardia. Non abbandonerà mai l’attività di pittore ed è famoso per la serie dei Ritratti di amici e personalità della cultura. È stato membro dell’ADI e presidente della sezione italiana dell’AGI Alliance Graphique Internationale.